A bordo di Leon

0 mt

Lunghezza

0 max

Persone

0

Cucina

0 wc

Cabina con WC

IL GOZZO

10 Motivi per scegliere Leon

Ti permette di ammirare gli scorci più suggestivi del Conero, accessibili solo via mare, comodamente disteso negli ampi prendisole

Con i suoi 10 mt di lunghezza ed una stazza importante, Leon ti consente di viaggiare senza essere infastidito da sensazioni di mal di mare

Leon è dotato di un’ampia cabina per cambiarsi in totale riservatezza e disporre i bagagli sempre all’asciutto

Leon è grande, spazioso e comodo: adatto per grandi e per piccini, per i giovani e per gli anziani

All’interno c’è una toilette con WC e tutti gli accessori di cui puoi necessitare

A bordo di Leon è possibile fare una doccia di acqua dolce ogni volta che lo desideri

Ci sono dei lettini per far riposare i bambini
Leon offre grandi spazi al sole e ampi spazi all’ombra
A bordo trovi una cucina ed un ampio frigo che ti consente di avere bevande sempre fresche e disponibili

Leon è un gozzo molto elegante, realizzato completamente in legno di mogano con delle pratiche plance di accesso e di risalita dal mare

Galleria

Leon05
Leon06
Leon04
WhatsApp Image 2022-05-21 at 16.21.36

Contatti

Leon parte da qui

Loreto

Culla della spiritualità marchigiana

Loreto rappresenta il cuore della spiritualità marchigiana e deve la sua fama al Santuario, che ospita la celebre reliquia della Santa Casa di Nazaret dove, secondo la tradizione, la Vergine Maria nacque e visse e dove ricevette l’annuncio della nascita miracolosa di Gesù. Un ricco e sontuoso recinto marmoreo riveste la Santa Casa e fu progettato dal Bramante.

 

 

Il santuario di Loreto è un bellissimo esempio di basilica fortezza, caratterizzata da camminamenti di ronda, torrioni, corpi di guardia e sistemi difensivi piombanti. È bellissimo percorrere i camminamenti dai quali si può ammirare la dolcezza della campagna marchigiana e godere di un panorama meraviglioso che spazia dai “monti azzurri” al mare!

Le Grotte di Frasassi

Nelle viscere della Terra

Le Grotte di Frasassi sono uno dei complessi ipogei più grandi d’Europa che si trovano all’interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi dove è possibile ammirare delle sculture naturali formatesi ad opera di stratificazioni calcaree nel corso di 190 milioni di anni grazie all’opera dell’acqua e della roccia.

 

Le forme e le dimensioni di queste opere naturali hanno stimolato la fantasia degli speleologi che le hanno “battezzate” in maniera curiosa.

Ascoli Piceno

La città di Travertino

Piazza del Popolo è considerata una delle piazze più belle d’Italia. Di forma rettangolare è delimitata dalla poderosa facciata del Palazzo dei Capitani, lo storico Caffè Meletti di gusto liberty e dalle gotiche forme della Chiesa di San Francesco, al quale è addossata la Loggia dei Mercanti.

L’oliva ascolana è il piatto di street food che più rappresenta questa città, noto e apprezzato in tutto il mondo. Vi consigliamo di assaggiarne un bel cartoccio, magari passeggiando per le antiche rue del centro storico, costruito quasi interamente in travertino. Altra chicca assolutamente da provare è l’anisetta, un liquore a base di anice verde, tipica di questa zona, sorseggiandolo seduti al Caffè Meletti, nel salotto della città.

Recanati

La patria di Giacomo Leopardi

Forse non tutti sanno che in questo splendido borgo nacquero Giacomo Leopardi, uno dei più grandi poeti italiani della letteratura italiana e Beniamino Gigli, noto cantante lirico.

Situata al centro della Regione Marche, in una posizione strategica, tra costa e l’entroterra, Recanati è la tipica città balcone per l’ampio panorama che vi si scorge.


Vi consigliamo di perdervi alla scoperta dei luoghi leopardiani come la piazzetta Sabato del Villaggio, su cui si affacciano il settecentesco Palazzo Leopardi, casa natale del poeta, che custodisce la preziosa Biblioteca contenente oltre 20.000 volumi e la “Casa di Silvia; il “Colle dell’Infinito”la sommità del Monte Tabor e la “Torre del Passero Solitario”, ubicata nel cortile del chiostro di Sant’Agostino.

Sirolo

La perla dell’Adriatico

Nel bel mezzo del Parco del Conero, perla della Riviera. 

Da percorrere i suoi “romantici” vicoli tipici che si snodano nel centro storico medievale. Incastonato nel verde del Parco del Conero e affacciato sulle bellissime spiagge della Riviera, sorge Sirolo, antico borgo medievale. Sirolo è il blu del mare, delle Bandiere Blu che sventolano sulle sue spiagge, del cielo terso dei giorni di sole.

Un mare da premio. Sirolo vanta uno dei mari più cristallini e trasparenti dell’Adriatico che, da oltre venta’anni consecutivi, viene premiato con il titolo di Bandiera Blu d’Europa e con le 4 Vele di Legambiente. Il mare è il cuore di Sirolo, è una vera presenza fisica e misteriosa che con il suo fascino scandisce la vita di questo borgo. Appena fuori dal centro ci si imbatte in alcune delle spiagge più caratteristiche della Riviera del Conero: la spiaggia delle Due Sorelle, San Michele e la spiaggia Urbani dove le bianche rocce del Conero si tuffano direttamente nel mare dando forma a baie e piccole insenature dal fascino unico.

A Sirolo ci si vede in piazzetta

 

La piazzetta di Sirolo, oltre ad offrire un panorama irripetibile sull’intera Riviera del Conero, è una delle location più romantiche di tutta la Riviera del Conero. Durante le sere estive diventa il punto di ritrovo per un gelato con gli amici o un cocktail e quattro chiacchiere.

La Riviera del Conero

Spiaggie sorprendenti

Il tratto di costa che dal porto della città di Ancona giunge sino a quello di Numana è chiamato Riviera del Conero. Mare cristallino, spiagge sorprendenti sovrastate dal Monte Conero, un panettone verde argenteo che sprofonda nel blu del mare, ricco di insenature e piccole spiagge, rocciose o sassose, tutte Bandiera Blu. La Spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo è l’emblema della Riviera del Conero, un luogo magico che prende il nome dai due scogli gemelli che emergono dal mare.

Il tratto di Immersa nel Parco Regionale Naturale del Monte Conero, certificato con la Carta Europea del Turismo sostenibile, la Riviera è uno dei simboli più noti della bellezza naturale luminosa che guarda a Est del Mare Adriatico, patria del produzione del vino Rosso Conero, costellata da borghi suggestivi che vantano storie greche, picene e romane come Sirolo e Numana, da baie spettacolari come quella di Portonovo e comprende luoghi di interesse naturalistico, città d’arte, musei, rocche, fortezze e complessi religiosi.costa che dal porto della città di Ancona giunge sino a quello di Numana è chiamato Riviera del Conero. Mare cristallino, spiagge sorprendenti sovrastate dal Monte Conero, un panettone verde argenteo che sprofonda nel blu del mare, ricco di insenature e piccole spiagge, rocciose o sassose, tutte Bandiera Blu. La Spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo è l’emblema della Riviera del Conero, un luogo magico che prende il nome dai due scogli gemelli che emergono dal mare.